Prestito a zero spese? Scegli il social lending

24.03.2020

La vita è movimento

Mentale e fisico. Di persone, emozioni, beni...e quindi anche di soldi

Ogni stagione dell'esistenza è scandita da decisioni, scelte, azioni che comportano uno sforzo - più o meno incisivo - anche in termini di risorse economiche. Può trattarsi di eventi piacevoli e/o pianificati con congruo anticipo (matrimonio, battesimo, formazione, viaggi) o di qualcosa di imprevisto e/o fonte di ansie (spese mediche urgenti, necessità di chiudere finanziamenti pregressi): in entrambi i casi, in modo quasi istintivo e immediato, si pensa di andare in banca e chiedere un prestito. Ma la burocrazia si mette di traverso, i tempi si dilatano...e magari al termine di una sfiancate istruttoria pratica vi vengono a dire che non siete "finanziabili". Ovvero, che per la vostra situazione lavorativa, patrimoniale o debitoria non sareste un cliente affidabile.

Questa situazione può diventare un vero e proprio vicolo cieco, provocare frustrazione, impotenza, ed anche disperazione, con tutto ciò che ne consegue. Fortunatamente, però, c'è un canale creditizio alternativo a quello bancario tradizionale. Più agevole, rapido e perfettamente legale: il social lending (prestito tra privati). In questi giorni Younited Credit, leader nel settore, ha lanciato un'offerta valida fino al 3 aprile. Così puoi ottenere 3mila euro da rimborsare in 60 mesi (5 anni) usufruendo di un TAEG del 3,65%

Clicca qui per compilare online la tua richiesta: riceverai il responso entro 24 ore


Giuliana Ferri

Ti potrebbe interessare